Pubblicazione

TeCHnica sulla Luna

SATW | 

La corsa allo spazio che si innescò negli anni Cinquanta tra le due superpotenze, Stati
Uniti e Unione Sovietica, toccò l’apice con la missione Apollo 11: per la prima volta
l’uomo posava i piedi sulla Luna e rientrava sulla Terra. Fino ad allora erano già state più
di 70 le missioni con destinazione Luna, la maggior parte delle quali fallimentari, a cui ne
sarebbero seguite oltre 30. Eppure, l’argomento Luna non è ancora definitivamente
archiviato: sia gli USA che la Cina e altri Paesi stanno progettando altre missioni.

Il lato nascosto della Luna

Apollo 11 è sbarcato sul lato della Luna che tutti noi conosciamo. Il lato sempre rivolto verso la Terra, perché la velocità con cui ruota attorno al suo asse e compie una rivoluzione attorno alla Terra è identica. Nel 1969 atterrare sul lato nascosto e misterioso della Luna era semplicemente impensabile. Infatti con la tecnologia dell’epoca era impossibile realizzare un collegamento radio diretto sul lato nascosto della Luna nella zona d’ombra della Terra. Oggi, esattamente 50 anni dopo, la Cina è riuscita a posizionare una sonda spaziale sul lato oscuro della Luna. Un satellite di trasmissione funge da stazione relè per garantire una comunicazione senza disturbi. Già la scorsa primavera la sonda è stata lanciata nello spazio e posizionata in maniera tale da captare i segnali provenienti dal lato nascosto della Luna e ritrasmetterli sulla Terra.

Per saperne di più nell'edizione completa

Link

Mappa degli allunaggi

Film: Man in space

Il film TV prodotto dalla Disney nel 1955 fece conoscere anche a un pubblico di profani il funzionamento dei razzi. 42 milioni di spettatori: un dato che rispecchia l’enorme interesse per la cosmonautica. 

Cifre per Apollo 11 

google moon


Professioni

 

Swissmem

IGLUNA Press Release

 

 Istituzioni, associazioni, università

University of Bern

SERI Space

Kunsthaus Zurigo

Esposizione „Fly me to the moon. 50 anni dello sbarco sulla Luna“

 

National Centre of Competence in Research PlanetS

 

Galleria online

 

Apparecchi di protezione delle vie respiratorie

La tecnologia della NASA trova applicazione, in un modo o nell’altro, negli apparecchi di protezione delle vie respiratorie in uso tra i vigili del fuoco.

 

Suole ammortizzate

La sofisticata struttura delle giunture delle tute spaziali che garantiscono libertà di movimento agli astronauti è servita come modello per sviluppare un’innovativa tramezza ammortizzata per le calzature sportive.

 

Test per le vibrazioni

Il sistema che simula la sollecitazione vibratoria e la sollecitazione d’urto al liftoff è stato migliorato e viene attualmente utilizzato per testare la sicurezza sismica e valutare la tenuta di vagoni ferroviari, camion frigoriferi e rivestimenti stradali.

 

Dialisi

Il nuovo metodo per eliminare le sostanze tossiche dai liquidi per la dialisi ha portato allo sviluppo di dispositivi caratterizzati da minori consumi energetici che offrono al paziente maggiore libertà di movimento durante il trattamento.

 

 


Technoscope  è la rivista tecnica della SATW rivolta ai giovani. In essa sono pubblicati articoli dalla massima competenza, ma allo stesso tempo divertenti, relativi alla tecnica e alle professioni tec

niche. Technoscope esce tre volte all’anno, ed è pubblicata in tedesco, in francese e in italiano. È possibile abbonarsi gratuitamente. I numeri disponibili possono essere scaricati direttamente come file PDF.