TecDay al Liceo di Locarno

Graziella Bomio | 

Il 3 dicembre 2019 presso il Liceo cantonale di Locarno, per un giorno intero, si è parlato di tecnica e scienze naturali. La curiosità e l’entusiasmo sia dei responsabili che degli studenti ne hanno fatto una manifestazione di successo.

Dopo l’apertura ufficiale del TecDay da parte del Direttore del Liceo di Locarno Fulvio Cavallini, e da Franco Gervasoni, Direttore generale della SUPSI, ben 40 sono stati i moduli presentati da relatori qualificati provenienti dalla SUPSI, USI e dalle università di Lucerna, Berna, Rapperswil, Nordwestschweiz, dai due Politecnici Federali nonché da esperti di aziende con sede in Ticino come Premel, Cristina Zanini Sagl, Beffa Tognacca Sagl, Istituto Ricerche Solari Locarno IRSOL, Procrea e della Svizzera intera.

Dalla meteo alla cucina molecolare, dai batteri alle piattaforme virtuali, dai mezzi di trasporto alle stelle. I relatori hanno trasmesso le loro conoscenze tecnico-scientifiche agli allievi, coinvolgendoli soprattutto in attività pratiche e interattive.

Siamo tutti dipendenti dalla tecnica nella nostra società ed è quindi importante prendere coscienza che il telefonino senza le nuove tecniche di telecomunicazione non ci sarebbe, che l’energia è alla base della nostra attività, che vi sono fonti rinnovabili d’energia e altre no, che la possibilità di raccogliere tanti dati permette di fare delle valutazioni che magari necessitano anche un accompagnamento etico. Si potrebbe continuare con altri mille esempi: la tecnica è onnipresente nella nostra vita e influisce sul nostro modo di vivere. Indipendentemente dalle future scelte di studio, anche per chi non è intenzionato a intraprendere una formazione tecnico-scientifica, l’offerta di moduli permette di prendere coscienza sulle tecnologie già in uso e su altre più innovative sulle quali - anche quali cittadini – saremo chiamati in futuro ad esprimerci.

La Conferenza stampa, tenutasi nella mattinata alla presenza di Fulvio Cavallini, Direttore del Liceo cantonale di Locarno, Franco Gervasoni, Direttore generale della SUPSI, Alberto Piatti, Direttore del Dipartimento formazione e apprendimento della SUPSI e Luca Gamma, Ricercatore della SUPSI e relatore al TecDay, ha visto succedersi diverse riflessioni, dal ruolo della scienza e della tecnica nella nostra società al ruolo della scuola e della digitalizzazione. La RSI, Rete Uno, La Regione e il Corriere del Ticino hanno realizzato dei servizi.

l’Accademia svizzera delle scienze tecniche continuerà a impegnarsi in questo ambito per promuovere il dialogo tra ricerca, tecnica e società. Il prossimo TecDay si svolgerà al Liceo cantonale 2 di Lugano il 4 dicembre 2020.